31 maggio, 2007

5

AIUTIAMOLI A CHIUDERE L'ALLEVAMENTO MORINI


ISCRIVITI ALLA MAILING LIST

Per ricevere tutti gli aggiornamenti della campagna, partecipare alle proteste e agire in prima persona alla chiusura di questo allevamento iscriviti alla nostra mailing list. Arriveranno alla tua casella max. 3-4 mail al mese.

Manda una e-mail a: chiuderemorini-subscribe@lists.riseup.net

Dopodichè riceverai una mail da confermare con istruzioni all'interno.



27 maggio, 2007

0

JBH

Forse qualcuno se la ricorderà...qualcun'altro no ma il fatto è che è successo sul serio e credo che se qualcuno arriva a compiere un gesto così eclatante significa che forse, come si dice nei films, forse...beh...allora non tutto è perduto !!!
Lei è Julia , la ragazza della sequoia...ed ognuno di noi può fare qualcosa per migliorare le cose o anche solo per cambiarle un pò ma la cosa importante è provarci e crederci...proprio come ha fatto lei...



0

LAV-guida pratica NON TESTATO

Le aziende approvate

Le aziende elencate sono le prime imprese italiane che sono state approvate dalla LAV e che hanno sottoscritto l’impegno a rispettare lo standard, e quindi a non commissionare e a non effettuare test su animali sul proprio prodotto e sulle materie prime che lo compongono.
Scegliendo i prodotti e le marche commercializzate da queste aziende, potrete acquistare cosmetici, saponi, prodotti per l’igiene orale e detersivi, con la certezza di non contribuire alla sperimentazione animale.



0

Cosmetici & Sperimentazione animale

Scaricate il pieghevole a 3 ante a colori che descrive in sintesti la situazione "cosmetici e test su animali" e fornisce la lista aggiornata delle ditte "positive", leggetelo e se potete diffondetelo...

...amici, parenti, colleghi, amici di amici e amici di colleghi e magari anche sconosciuti, l'importante è diffonderlo!!!

AgireOra Edizioni è una casa editrice non-profit



25 maggio, 2007

1

Magico Bicarbonato: non solo quando lo stomaco fà i capricci!

Oggi pensavo che forse è arrivato il momento di scrivere due paroline su una sostanza talmente versatile che è utilizzata dalla cucina alla pulizia personale alla pulizia della casa...no...non è l'acqua...è il bicarbonato di sodio...
e se lo citava pure Totò...

Innanzitutto un pò di chimica base...



Bicarbonato di sodio

Nome IUPAC idrogenocarbonato di sodio, nomi alternativi bicarbonato.
Formula chimica NaHCO3 Aspetto solido cristallino bianco

Il bicarbonato di sodio è, come il carbonato di sodio, un sale di sodio dell'acido carbonico. A differenza di quest'ultimo, nel bicarbonato solo uno ione idrogeno dell'acido è stato sostituito da uno ione sodio.
Commercialmente, è noto anche semplicemente come bicarbonato



24 maggio, 2007

2

Storie di animali usati, rinchiusi e maltrattati



Oggi,guardando il telegiornale mi sono accorta che soprattutto negli ultimi tempi i media stanno dando spazio a notizie tipo "fuga dallo zoo...poveri visitatori nel panico...terrore..." oppure "...cane aggredisce bambina indifesa...terrore..."
...insomma, quando qualche povero animale reagisce come "non dovrebbe" a soprusi o anche solo in seguito a comportamenti imprintati nel modo errato oppure quando ha ancora le forze e la voglia di tentare di fuggire da quello che altro non è che un carcere, e cioè lo zoo, l'unica cosa che i mass-media riescono a fare è, ironizzare o terrorizzare- e tendo a sottolineare questi termini- sulla situazione senza non prendere minimamente in considerazione il fatto che questi poveri animali sono ridotti in gabbia per puro sfizio dell'uomo che non li considera come esseri viventi capaci di provare emozioni, dolore, paura, ma solo come oggetti da mettere in mostra per poterci ricavare un guadagno...



23 maggio, 2007

0

ACQUISTI etici?...GUIDA AL CONSUMO CRITICO!

Buongiorno a tutti... oggi voglio scrivere qualcosa di poco impegnativo dato che ho pochissimo tempo...
...sapete, ieri, prima di andare al lavoro avevo una decina di minuti liberi allora ho pensato di fare un giro alla coop per vedere le famose t-shirt del mercato equo e solidale...innanzitutto ho scoperto che in questo periodo sono scontate (è non è poca cosa) ma soprattutto ho scoperto che oltre ad essere del mercato equo e solidale, ed oltre ad essere davvero carinissime (soprattutto quelle da uomo) sono di cotone biologico...allora diciamo beh...




21 maggio, 2007

2

Gel per capelli ai semi di lino



Stamattina dovevo uscire per andare a comprare il gel per i miei capelli che, vista la lunghezza se non ci metto il gel sembra che ho messo le dita nella presa della corrente...dovete sapere che io ODIO i parrucchieri perciò ormai da anni mi taglio i capelli da sola ma, ovviamente posso tagliarli solo scalati...posso variare lunghezza e "forma" ma sullo scalato non si scappa...perciò dato che questa volta li ho tagliati davvero corti...diciamo un pò più lunghi di Soldato Jane, devo necessariamente ricorrere al tanto odiato gel...ma ieri sera, durante una navigazione tranquilla della mia domenica di relax ho scovato questa ricetta che mi ha incuriosito e perciò ho deciso di riportarvela qui...



17 maggio, 2007

0

BIODIZIONARI scaricabili!

Scarica QUI il pdf del BIODIZIONARIO DI OFFICINA NATURAE... oppure scarica il mini-bigino da portare sempre con te sulle sostanze che proprio non ci piacciono QUI!
Ancora scarica QUI, QUI e QUI il BIODIZIONARIO di Fabrizio Zago in pdf!



0

la guerra occulta del Rum Bacardí

di Hernando Calvo Ospina
Prologo di James Petras
Professore d'Etica Politica dell'Università di Binghamton - New York

Questa è la storia delle strette relazioni esistenti tra i principali dirigenti e gli azionisti della società "Rum Bacardí", l'organizzazione d' estrema destra Fondazione Nazionale Cubano-Americana (FNCA) e l'Agenzia Centrale di Spionaggio (CIA). In questa storia troviamo una quantità di dettagli che spiegano come la Bacardí è servita da condotto per i fondi della CIA che erano destinati ai mercenari paramilitari in Nicaragua, in Angola e ai controrivoluzionari cubani.



16 maggio, 2007

0

birdwatching ...da casa

Articolo pubblicato su greenme.it

L'idea di poter fare birdwathing durante i miei break da studio me l'ha data il mio prof. di etologia in università l'anno scorso, un giorno a lezione, infatti, si era perso in un racconto riguardo una delle sue figlie la quale aveva trovato una nuova passione del quale lui finalmente condivideva sia i modi che i contenuti...





13 maggio, 2007

0

Un ex-vivisettore racconta...



tratto da questo sito

Riportiamo un articolo pubblicato il 31 marzo 2007 dal quotidiano inglese "The Guardian". Dalla voce di un ex-vivisettore, tutto l'orrore di questa pratica, e il perche' continua a esistere e a essere insegnata nelle universita' come fosse cosa dovuta e normale.

Iniziò tutto quando ero uno studente universitario di medicina. Venimmo abituati gentilmente; iniziammo guardando video di esperimenti su conigli anestetizzati e prendendo nota dei risultati...



0

L'albero del sapone




Sapete...esiste un prodotto molto efficace, per altro certificato dal commercio equo, alternativo al detersivo tradizionale, completamente biodegradabile e a ph neutro, rispettoso quindi sia del corpo che dell’ambiente, in grado anche di farci risparmiare... le «noci del sapone» .... basta inserirne quattro in un sacchettino di cotone, quelli riutilizzabili, e poi metterlo tra la biancheria nel cestello della lavatrice. A quel punto scegliere il programma di lavaggio e via...Il detergente biologico si dimostrerà efficace per tutta la biancheria e quello che è rimasto delle noci lo si getta tra i residui organici, sentendosi fieri di aver inquinato un po’ meno...



2

OGM: se li conosci li eviti


..ma soprattutto se li riesci a riconoscere...

Cosa sono gli ogm?

Gli OGM - Organismi Geneticamente Manipolati - sono organismi artificiali, spesso brevettati e dunque di proprietà privata di una azienda. Sono ottenuti inserendo nel patrimonio genetico dell'organismo "ospite" pezzi di DNA di organismi diversi.

Cosa hanno gli Ogm di diverso rispetto ai normali incroci?



0

MAIS OGM della Monsanto TOSSICO

redazione ECplanet
Per la prima volta, un prodotto transgenico, autorizzato per il consumo umano e animale, mostra segni di tossicità. È il mais OGM MON863, prodotto dalla Monsanto e autorizzato dalla Commissione Europea, ad alto rischio per reni e fegato. A rivelarlo è una ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica “Archives of Environmental Contamination and Toxicology”, condotta su cavie da laboratorio nutrite con il mais transgenico in questione. Lo studio ha anche analizzato i risultati dei test sulla sicurezza, sottoposti dalla Monsanto alla Commissione Europea per ricevere l'autorizzazione per la commercializzazione del proprio mais nell'UE. La ricerca conclude che il MON863 non si può considerare un prodotto sicuro.




La Commissione Europea ha autorizzato la commercializzazione del MON863 Il 13 gennaio 2006, sia per il consumo umano che per uso mangimistico, contro la volontà della maggioranza degli stati membri, nonostante Greenpeace sosteneva da tempo che i dati forniti dalla Monsanto non fossero affatto rassicuranti. Invece, le autorità competenti, e tra queste l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare [European Food Safe Authority - EFSA], hanno sempre minimizzato, considerando le scoperte fatte nel tempo dai ricercatori indipendenti “non biologicamente rilevanti”..



12 maggio, 2007

0

50 disastri della sperimentazione animale




Traduzione della pagina: "Fifty Disasters of Animal Testing", a cura di Monica Gallina.

In questa pagina vengono riportati solo alcuni esempi di casi in cui il risultato ottenuto sugli animali e quello ottenuto sugli esseri umani è stato discordante, e ha provocato gravi danni: malattie e morti. Si possono senz'altro trovare casi in cui il risultato su una data specie animale, o su più specie, è stato lo stesso ottenuto nell'uomo.

Ma lo si è saputo solo dopo. Per saperlo, si è dovuto provare sull'uomo. Sempre e comunque. E perciò i test su animali in ogni caso non sono serviti a niente, perchè non hanno saputo dare un risultato affidabile a priori.

1. Il benzene non venne ritirato dal mercato, e si è continuato a utilizzarlo come componente chimico industriale nonostante prove cliniche ed epidemiologiche avessero dimostrato che l'esposizione ad esso provoca la leucemia negli esseri umani, perché esperimenti finanziati dai produttori non sono riusciti a riprodurre la leucemia nei topi. [1]



11 maggio, 2007

1

E tutto iniziò qui...

Ed eccomi qua, anch'io fagocitata da questo mondo fantastico che è il web (2.0 si intende!)... ma ora che ci sono mi sorge una tremenda domanda: non è che questo mondo è più bello di quell'altro?... insomma di quello "vero"? ...in effetti... qui si può vedere solo chi si vuole, quando si vuole ma soprattutto solo QUELLO che si vuole... e non appena fà capolino la stanchezza o la noia...beh, basta chiudere pagina e passare ad altro...
attendo di poterlo fare nel mio quotidiano...





      
      
        
      
      
   
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...